LA PITTURA COME LUOGO DELLE EMOZIONI

LA GIOVANE ARTISTA HA INAUGURATO A NOVEMBRE ART&NAIL GALLERY, UN NUOVO LABORATORIO NEL CUORE DI MORCOTE DOVE PRESENTERÀ LE SUE OPERE CHE PRENDONO ISPIRAZIONE DALLA QUOTIDIANITÀ, ESPRIMENDO FORME, COLORI E IMMAGINI AFFINCHÉ LO SPETTATORE POSSA NUTRIRE LA SUA PERSONALE E LIBERA IMMAGINAZIONE.

Tanja Leoncini ha tratto dalla sua esperienza sportiva di maratoneta la capacità di cogliere la natura nella sua semplicità e bellezza integrale, ottenendo annotazioni che si materializzano in creazioni di alto impatto visivo ed estetico.
L’artista è nata a Berna e vive con il marito e i due figli a Carona, il piccolo villaggio storico sopra Lugano per definizione passaggio di grandi artisti internazionali, dove crea e lavora nel suo atelier al limite di un bosco. Il suo percorso artistico è iniziato diversi anni fa con estrema attenzione e sensibilità lasciandosi trasportare dalle sue emozioni. La sua prima mostra personale pubblica ebbe luogo nell’autunno del 2013 alla “Galleria la Loggia” di Carona , dove è stata presentata dal critico d’arte Paolo Blendinger che di lei scrive: «La compostezza formale nelle sue opere è sempre rigorosa, essenziale, dunque d’impatto immediato, fondata su segni arcaici, primordiali quali la spirale, il cerchio, moduli insistiti, ripetuti che c’inducono ad una lettura fluente e pacata della superficie pittorica che tendiamo a percorrere con l’occhio ed in cui, come nell’esperienza quotidiana, c’imbattiamo costante-

mente in momenti, dettagli materici, guizzi segnici su cui indugiamo ed in cui tendiamo a perderci.
Quella di Tanja Leoncini è una pittura sensoriale che vuole a mediare la sua empatia per il dato naturalistico, una pittura che è pervasa di vibrazioni ancestrali, di suoni e sapori non scevri di “sacralità”, una pittura che per l’artista è rifugio, sorta di casa comune, luogo d’appartenenza. Non a caso il suo fare artistico è diventato da tempo un bisogno, un ritorno quotidiano che la lega, un’esigenza profonda, intima, ineluttabile».